TRAVEL DIARY

Brick Architecture

 Exploration: Brick Architecture

Il Brick Award è un premio internazionale di architettura, promosso dall’azienda costruttrice di materiali per l’edilizia Wienerberger, nato per mettere in luce le più interessanti architetture realizzate in mattoni, e discutere su temi legati all’evoluzione del settore delle costruzioni. Siamo andati a Vienna, in occasione della premiazione dell’edizione 2024, per esplorare quanto possa essere eccezionale e moderna l’architettura con l’uso dei mattoni e incontrare alcuni tra i più promettenti studi di progettazione al simposio “Sustainable horizons” presso il MAK.

Brick Architecture
Types of Spaces, Spain / Architect, Hanghar, Madrid; Palma, Mexico (c) Luis Diaz Diaz
Brick Architecture
[1/6] FEELING AT HOME: EQUIPO DE ARQUITECTURA

Parliamo con @arquigram e @vivi_pozzoli, basati ad Asunción (Paraguay). “Lavoriamo con la materia, la trasformiamo e la disponiamo in diversi modi per creare spazi. Trattiamo la luce come un materiale che intensifica e dà forma non solo allo spazio, ma anche ai materiali che lo creano”. Nel progetto The Intermediate House hanno puntato sul concetto di ‘intermedio’, con alte pareti di mattoni esposti lungo i lati lunghi dell’edificio, che fungono da pareti esterne senza finestre ma con spazi di stoccaggio all’interno. Materiali semplici, costruzione ecologica e zone varie rendono la casa esemplare.

Brick Architecture

Intermediate House, Paraguay / Architect, Equipo de Arquitectura, Asunción (c) Federico Kulekdjian

Brick Architecture
Brick Architecture
Brick Architecture

Intermediate House, Paraguay / Architect, Equipo de Arquitectura, Asunción (c) Federico Kulekdjian

Brick Architecture
[2/6] LIVING TOGETHER: ESTUDIO ARQTIPO

“La nostra missione è quella di creare un’architettura che interpreti le necessità della società, promuova la riflessione su ciò che è stabilito e ci metta in discussione in una ricerca quasi sperimentale in ogni progetto”. Proprio come è accaduto con M 5605 Housing, un edificio di sei piani con dieci unità abitative a nord-ovest di Buenos Aires (Argentina). Affrontando le sfide dell’urbanizzazione collettiva, come la scarsità di spazio, l’efficienza energetica e la resilienza climatica, l’edificio ha piani compatti con cucine aperte, soggiorni, camere da letto e bagni. La sua caratteristica distintiva è rappresentata dai balconi a periscopio che sporgono dalla facciata, offrendo spazi esterni ombreggiati e fondendosi con lo spazio pubblico.

Brick Architecture

M 5605, Argentina / Architect, Estudio Arqtipo, Buenos Aires (c) Federico Kulekdjian

Brick Architecture
Brick Architecture

M 5605, Argentina / Architect, Estudio Arqtipo, Buenos Aires (c) Federico Kulekdjian

Brick Architecture
Brick Architecture
Brick Architecture

M 5605, Argentina / Architect, Estudio Arqtipo, Buenos Aires (c) Federico Kulekdjian

Brick Architecture
[3/6] WORKING TOGETHER: GRAFTON ARCHITECTS & O’MAHONY PIKE

“Le caratteristiche distintive del progetto sono riassumibili in due elementi: l’intreccio di aree edificate e verdi e la facciata perforata in mattoni orientata al contesto urbano”. Nel quartiere georgiano di Dublino (Irlanda), sedici case a schiera furono sostituite negli anni ’60 da un complesso di uffici, ora trasformato nella nuova sede dell’Electricity Supply Board (ESB). La sede integra nel proprio design anche degli elementi paesaggistici, creando un microclima piacevole e passaggi pubblici tra le strade. Elementi prefabbricati in cemento e facciate in mattoni tradizionali collegano l’edificio al contesto storico, fondendo un senso di familiarità e modernità.

Brick Architecture
Brick Architecture

Electrical Supply Board Headquarters, Ireland / Architect, Grafton Architects & O Mahony Pike, Dublin (c) Alice Clancy / Ste Murray / Ros Kavanagh

Brick Architecture
Brick Architecture
Brick Architecture

Electrical Supply Board Headquarters, Ireland / Architect, Grafton Architects & O Mahony Pike, Dublin (c) Alice Clancy / Ste Murray / Ros Kavanagh

Brick Architecture
[4/6] SHARING PUBLIC SPACES: HANGHARPALMA

Ci spostiamo a Concéntrico, un festival annuale che si tiene a Logroño (Spagna) e incoraggia le persone a sperimentare consapevolmente la città e a scoprire luoghi urbani normalmente trascurati. Sul sito di una ex fabbrica di tabacco, un passaggio stretto che conduce a una ciminiera ha ospitato sei strutture geometriche realizzate con mattoni termici, creando un’esperienza unica. Nonostante la sua linearità, le alte pareti hanno conferito all’installazione (ora rimossa) un carattere labirintico, mentre il pavimento ricoperto di frammenti di mattoni ha arricchito la percezione sensoriale.

Brick Architecture

International Rugby Experience, Ireland / Architect, Níall McLaughlin Architects, London (c) Nick Kane

Brick Architecture
Brick Architecture
Brick Architecture

International Rugby Experience, Ireland / Architect, Níall McLaughlin Architects, London (c) Nick Kane

Brick Architecture
Brick Architecture

International Rugby Experience, Ireland / Architect, Níall McLaughlin Architects, London (c) Nick Kane

Brick Architecture
[5/6] BUILDING OUTSIDE THE BOX: NÍALL MCLAUGHLIN ARCHITECTS

Tom McGlynn ci parla di come il rugby sia lo sport nazionale in Irlanda, e quindi di quanto l’idea di un centro eventi ed espositivo dedicato a questo sport a Limerick fosse un incarico elettrizzante. “Ispirati dai tifosi della squadra di rugby del Munster e dalle chiese di Limerick, il Rugby Experience si erge come una cattedrale rispettando il quartiere georgiano con le sue superfici in mattoni ed elementi formali”. L’edificio utilizza ampiamente i mattoni sia all’interno che all’esterno, integrando elementi in cemento e acciaio dello stesso colore rosso.

Brick Architecture

Types of Spaces, Spain / Architect, Hanghar, Madrid; Palma, Mexico (c) Luis Diaz Diaz

Brick Architecture
Brick Architecture

Types of Spaces, Spain / Architect, Hanghar, Madrid; Palma, Mexico (c) Luis Diaz Diaz

Brick Architecture
Brick Architecture
Brick Architecture

Types of Spaces, Spain / Architect, Hanghar, Madrid; Palma, Mexico (c) Luis Diaz Diaz

Brick Architecture
[6/6] KALEIDOSCOPIC IDEAS: SUSTAINABLE HORIZONS SYMPOSIUM

A margine della premiazione, andiamo al @mak_vienna (Stubenring 5, Vienna), il museo di Arte applicata di Vienna, diretto da @lillihollein [leggi qui la nostra intervista]. È l’occasione per approfondire alcuni concetti legati all’evoluzione dell’architettura contemporanea, grazie ad un simposio dal titolo “Sustainable horizons: Advancing architecture through scalable innovations” (Orizzonti sostenibili: avanzare l’architettura attraverso innovazioni scalabili). On stage, gli architetti e architette @jenniferbeningfield di @openstudioarchitects, @gabcarrillo di @t.gabrielacarrillo, @linnet.jens di @bogl_landscape, @boonserm_premthada di Bangkok Project Studio e la storica d’arte @vhej.

Brick Architecture
Brick Architecture

© MAK/Katrin Wißkirchen

Segui @caleidodiary.eu su Instagram

No products in the cart.