Tina Modotti – Silvana Editoriale

SKU: ISBN 9788836628759

28.00

2 disponibili (ordinabile)

[Autori: Dario Cimorelli, Riccardo Costantini]
Il volume presenta un ritratto avvincente di Tina Modotti, una delle fotografe più celebri del XX secolo, esplorando la sua carriera multifacetica e il suo coinvolgimento nell’attivismo politico. Attraverso una raccolta di immagini iconiche, il libro rivela la sua transizione da attrice a fotografa, con particolare enfasi sui suoi scatti distintivi nel Messico post-rivoluzionario degli anni ’20. Il lavoro di Modotti, caratterizzato da un’estetica meditata e una profonda riflessione sul mondo, rivela una visione unica della vita e dell’arte.

 

(Udine 1896 – Città del Messico, 1942), una delle donne fotografe più celebri al mondo e una delle personalità più eclettiche del secolo scorso, è la protagonista di questo nuovo volume che arricchisce la collezione di monografie dedicate da Silvana Editoriale ai grandi fotografi del XX secolo.
Il volume ripercorre la sua carriera fotografica e la sua eccezionale vicenda umana: da attrice di teatro e di cinema in California, si affermò come fotografa grazie alla frequentazione con Edward Weston – di cui divenne modella, e con il quale condivise una relazione emotiva e lavorativa di grande intensità – diventando celebre per gli scatti realizzati nel Messico post-rivoluzionario degli anni venti.
Le immagini raccolte mostrano l’evoluzione degli stili e delle tecniche della Modotti, dai primi still life ai ritratti delle donne di Theuantepec, passando attraverso le fotografie più prettamente politiche e “rivoluzionarie”, fino agli ultimi scatti realizzati a di Berlino, prima di abbandonare definitivamente la fotografia per seguire la strada dell’attivismo politico, che la portò in Russia, in Spagna e di nuovo in Messico, dove morì nel 1942.
Il lavoro di Tina Modotti appare sempre calibrato e meditato, caratterizzato da bianco e neri pastosi ma estremamente vari nelle tonalità, frutto di lunghe riflessioni ed esperimenti: come ha lei stessa dichiarato, il suo intento non era quello di produrre “arte”, ma di essere qualitativamente valida per poter raccontare il mondo e gli infiniti aspetti della vita.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 23 × 28 cm
Rilegatura

Brossatura con alette

Lingua

Italiano, Francese, Inglese

Anno

2014

 

caleido_silvana editoriale

Silvana Editoriale fu fondata nel 1948 da Amilcare Pizzi (così chiamata in ricordo della figlia Silvana, prematuramente scomparsa nel 1944) il quale sviluppò, con impegno e passione, le attività della casa editrice pubblicando volumi di grande pregio. Dalla metà degli anni novanta, la casa editrice ridefinisce la sua strategia editoriale e inizia un percorso di crescita e sviluppo sul mercato nazionale e internazionale, principalmente nei settori dell’arte, del design, dell’architettura e della fotografia, il tutto documentato dal catalogo disponibile sul sito. Oggi Silvana Editoriale pubblica oltre 400 titoli l’anno negli ambiti di arte antica, arte moderna e contemporanea, architettura, design, fotografica e grafica pubblicitaria e lavora in collaborazione con Fondazioni, Istituti di ricerca, Università e Musei presenti principalmente in Europa, negli Stati Uniti e in Medio Oriente.